Archivio per Atlantide

ALIENI : TRACCE DI INSEDIAMENTI SOTTO I GHIACCI DELL’ANTARTIDE

Posted in ufologia with tags , , on 12/03/2017 by Geyar

tunnelantartide-750x410

Antartide: immagini Nasa rivelano tracce di insediamenti a 2,3 chilometri sotto il ghiaccio

La missione Operation IceBridge della NASA in Antartide ha recentemente rilasciato imamgini del telerilevamento che mostrano quello che alcuni esperti ritengono potrebbe essere la prova dell’esistenza di un possibile insediamento umano conservato sotto un’impressionante coltre di ghiaccio di 2,3 kilometri.Questa interessante scoperta è stata fatta durante i test aerei di prova della tecnologia Advanced Topographic Laser Altimeter System (ATLAS) un sistema della NASA impostato per essere lanciato sul ghiaccio, Cloud e Land Elevation Satellite-2 (ICESat-2) nel 2017, si propone di monitorare i cambiamenti ghiaccio polare.“C’è molto poco margine di errore quando si tratta di singoli fotoni che colpiscono sulle singole fibre ottiche, è per questo che siamo stati così sorpresi quando abbiamo notato queste caratteristiche anomalie restituiteci dalla tencologia ATLAS”, spiega nasa-scientist- Nathan Borrowitz, scienziato del progetto IceBridge e ricercatore del ghiaccio marino con il Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland.Lo scienziato della NASA Nathan Borowitz“A partire da adesso possiamo solo speculare su ciò che queste immagini siano, ma il lancio di ICESat-2 nel 2017 potrebbe portare ad altre importanti scoperte e una migliore comprensione delle caratteristiche geomorfologiche dell’Antartide”, aggiunge.Un insediamento umano sepolto sotto 2,3 chilometri di ghiaccioIl capo-archeologo, Ashoka Tripathi, del Dipartimento di Archeologia dell’Università di Calcutta ritiene che le immagini mostrino una chiara evidenza di un antico insediamento umano sotto la spessa coltre di ghiaccio.Lo scienziato indiano Ashoka Tripathi“Questi sono archeo-india chiaramente le caratteristiche di una sorta di opera intelligente simile a una specie di struttura piramidale. I modelli non mostrano chiaramente nulla di esatto e dobbiamo aspettarci formazioni geomorfologiche naturali che si possono osservare in natura. Sembra però che vi sia l’inequivocabile prova di un’ingegneria umana. L’unico problema è che queste fotografie sono state scattate in Antartide ad una profondità di 2 chilometri di ghiaccio. Questa è chiaramente la parte imbarazzante, non abbiamo alcuna spiegazione per questo al momento “, ammette.“Queste immagini riflettono solo una piccola parte della massa totale della terra antartica sepolta dai ghiacci. Potrebbero esserci altri siti come questo, completamente ricoperti dal ghiaccio. Tutto ciò ci mostra come sia facile sottovalutare sia la dimensione che la portata degli insediamenti umani del passato”, spiega il dott Tripathi. Resti di una civiltà perduta lo storico e cartografo, presso l’Università di Cambridge, Christopher Adam, ritiene ci potrebbe essere una spiegazione razionale.La mappa di Piri Reis del 1513“Una delle mappe storiche più sconcertanti è dell’ammiraglio turco Piri Reis del 1513 dC, che mappò con successo la costa dell’Antartide più di 500 anni or sono. La cosa più affascinante di questa mappa è che mostra la costadell’Antartide senza ghiaccio. Come è possibile, dato che le immagini della costa subglaciale antartica sono state viste solo per la prima volta dopo lo sviluppo del radar in grado di penetrare il suolo nel 1958? E ‘possibile che l’Antartide non sia sempre stato ricoperto sotto un tale strato di ghiaccio? Questa potrebbe essere la prova di una possibilità effettiva”, riconosce.«Un leggero spostamento dei poli o lo spostamento dell’asse di rotazione della Terra in tempi storici è forse l’unica spiegazione razionale che viene in mente, ma abbiamo sicuramente bisogno di più ricerca però, prima di saltare ad una conclusione”.ICESat-2 (Ice, Cloud e Land Elevation Satellite 2), parte di Observing System Terra della NASA, è una missione satellitare progettata per misurare l’elevazione della massa dello strato di ghiaccio, il mare libero del ghiaccio, così come le caratteristiche topografiche del territorio e la vegetazione, ed è il suo lancio è programmato nel maggio 2017. Link

Annunci

ANTARTIDE : LA RUSSIA SVELA LA SCOPERTA DELL’ORGANISMO 46B

Posted in ufologia with tags , , on 11/03/2017 by Geyar

La Russia vuota il sacco : Antartide, non è quello che ci viene detto!

polpo-gigante-putin LA SCOPERTA DELL’ORGANISMO 46B : Georadar hanno scoperto un altro continuente sotto il ghiaccio antartico. E ‘questa la civiltà angelica caduta che ha catturato l’interesse dei leader mondiali, e in particolare del Vaticano? Ora c’è un divieto assoluto di andare Antartide, capire il perché. Inoltre il Venomous 14-Arm Octopus!Unitevi a me con le facinations dell’Antartide. Incredibile, anche gli sviluppi spaventosi e le scoperte continuano …Da Night TerrorsGli scienziati russi in Antartide battagliano sull’ Organismo 46b, una creatura antartica, e precisamente del lago Vostok OctopusL’Organismo 46b caccia la sua preda paralizzandola con il veleno. La strana creatura afferra e smembra la preda utilizzando un potente becco, rompendo la fonte del cibo in pezzi.Gli antichi credevano nei mostri degli abissi, serpenti che si nascondevano sotto le onde, rischiando di capovolgere le pesante navi di uomini. Oggi non c’è mare o lago che non è stato sondato scoprendo sempre nuovi mostri marini. Fatta eccezione per i laghi d’acqua dolce sepolti sotto i ghiacci dell’Antartide.Vi è un continente nascosto sotto la calotta di ghiaccio dell’Antartide. Georadar ha stabilito l’esistenza di centinaia di laghi in questo continente. A causa della pressione esercitata dal ghiaccio, questi laghi non sono congelati. Essi sono liquidi, contenente acqua fresca che è stata isolata per almeno 15 milioni di anni.Il più grande di questi è il lago Vostok, coperto da un ghiacciaio di due miglia di spessore. In cima al ghiaccio si trova la stazione di ricerca russa di Vostok. Ci sono voluti dieci anni per i sovietici per praticare un tunnel verticale nel ghiaccio in cui è stato costruito un ascensore speciale, progettato per contenere un solo uomo. Nel 2012 la punta ellittica finalmente raggiunta, lungo la sponda orientale del lago. Un gruppo di otto uomini è stato calato dalla superficie originale del continente, un uomo alla volta. Ciò che seguì fu un segreto di stato gelosamente custodito, fino a quando uno scienziato russo disertò per l’Occidente……

Continua a leggere

UFO ATTERRATO IN ANTARTIDE ?

Posted in ufologia with tags , , on 20/06/2015 by Geyar

180718994-b0be9458-e79d-4f03-a5fe-3c51b3728b9e

«Un disco volante atterrato in Antartide»: la misteriosa foto su Google Earth

20150616_c4_crashedufo Un disco volante sull’Antartide? Un’immagine spuntata su Google Earth sembrerebbe confermarne l’esistenza .Si tratta di una foto scattata nel 2012 che immortala un oggetto di circa 70 metri di lunghezza e 30 di larghezza (stando alla prospettiva), per metà sommerso nei ghiacci e per metà visibile dal satellite.Secondo Valentin Degterev, studioso della città di Nizhny Tagil nella Russia centrale, che ha analizzato i fotogrammi, non ci sarebbero impronte nei dintorni del presunto ufo, che porterebbe a pensare a una possibile presenza aliena ancora al suo interno, forse vittime di un incidente. Tutte ipotesi, tutte valutazioni. E il mistero sulla presenza extraterrestre resta fitto.Link

UFO SCOPERTA UNA GIGANTESCA BASE SOTTOMARINA

Posted in ufologia with tags , , , on 18/06/2014 by Geyar

Scoperta enorme entrata UFO di una base sottomarina

Immagine3 Al largo della costa di Malibu, California, è stato scoperto un massiccio ingresso sottomarino che sembra essere il Santo Graal dei ricercatori UFO/USO, alla sua ricerca per gli ultimi 40 anni. La struttura è enorme, letteralmente, infatti misura 2,173 x 4 Km di larghezza, 11 Km da terra e l’ingresso situato tra i pilastri di sostegno, è di 3 Km di larghezza e 200 metri di altezza.La scoperta è stata fatta da Maxwell, Dale Romero e Jimmy Church. La base sottomarina è rimasta un mistero per molti anni, nonostante le centinaia di avvistamenti fotografati di UFO/USO nella zona. L’ingresso, oltre a poter supportare la stazza degli enormi sottomarini nucleari, sarebbe in grado di reggere senza problemi una massiccia attività UFO/USO e consentire l’accesso a diverse installazioni militari che si trovano all’interno degli Stati Uniti, come la China Lake Naval Base che si trova nel mezzo del deserto del Mojave ed il Naval Undersea Warfare Center di Hawthorne, NV tra Las Vegas e Reno.Malibu, in California, è conosciuta in tutto il mondo per la sua bellezza paesaggistica e come il parco giochi dei ricchi e famosi. Pochi sanno che è anche la terra degli UFO. Link

UFO DI ROMA DELL’8 FEBBRAIO 2014

Posted in ufologia with tags , , , , , , , on 13/03/2014 by Geyar

Ufo avvistato a Roma il pomeriggio dell’8 febbraio:

20140312-110757 Il Centro ufologico Mediterraneo comunica che in data 8 febbraio 2014 è stato avvistato un ufo a Roma intorno alle ore 17,55 da due testimoni. Il tempo era caratterizzato da tempo sereno. Nel citofonare ad un amico ed appena uscito di casa quest’ultimo si accorgeva di una luce circolare di colore giallastra che inizialmente appariva fissa. Ad un certo punto poi ha iniziato a spostarsi con traiettoria ora lineare ora irregolare con repentini cambi di direzione ed improvvisi arresti, mentre il rumore era completamente silenziosa. L’avvistamento è durato qualche minuto. Il C.UFO.M. una volta contattato da colui che ha girato il video ha immediatamente attivato l’iter di rito con lo svolgimento di indagini. Gli ufologi del Centro Ufologico Mediterraneo (per l’appunto C.UFO.M.), sul loro sito www.centroufologicomediterraneo.it hanno trasfuso i risultati delle indagini a cui attualmente sono pervenuti. Un significativo video-collage dei due filmati che ha confezionato il testimone è disponibile sul nuovo canale CUFOMTV di youtube dove l’oggetto viene messo in particolare evidenza mediante l’apposizione di idonei filtri. Massima prudenza dagli ufologi mediterranei, che non escludono alcuna ipotesi tra cui quella di un palloncino, un riflesso della videocamera (che urta con la visione diretta dell’ufo da parte dei due testimoni) o addirittura il passaggio della ISS. Per ora resta un ufo. Link

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: