L’APOCALISSE ?

https://i1.wp.com/i.ytimg.com/vi/e9JMjDCv44I/0.jpg

2011, E’ COSI’ L’APOCALISSE? / predizioni, messaggi, eventi catastrofici, fenomeni misteriosi: preludio per la fine del mondo?

2011, E’ INIZIATA L’APOCALISSE? Predizioni e messaggi, eventi catastrofici, fenomeni inspiegabili: preludio a fine del mondo? Ultime notizie – Roma – Il 2011 è cominciato con misteriose morie di pesci, uccelli, crostacei, meduse avvenute in tutti i luoghi della Terra e poi alle impressionanti tempeste di neve registrate in Canada, Stati Uniti e Giappone, fino agli strani fenomeni celesti che preoccupano gli astrofisici.Ma questa è solamente stata la premessa a qualcosa di peggiore che sarebbe accaduta qualche giorno dopo. E’ arrivato, infatti, il terremoto in Giappone, lo tsunami, il disastro nucleare ed ora la guerra in Libia. Ed oggi c’è la sensazione generale di trovarci dentro un crescendo di eventi catastrofici che pare essere appena iniziati. A questo punto mi chiedo se i potenti della Terra sanno qualcosa più di noi su quanto sta accadendo. Riflettendoci un po’ penso proprio di si!
Questa mia certezza è avvalorata da una relazione giunta alcune settimane fa all’indirizzo internet di AK da parte di Richard, un nostro socio norvegese, che ha fatto per mio conto un’indagine nel suo Paese e ha scoperto che si sono o si stanno ultimando rifugi anti catastrofi per migliaia di persone. Non solo, ma è andato oltre ed ha scoperto che questa mania di scavare rifugi anti atomici o anti catastrofi ha contagiato anche altri Paesi scandinavi e poi l’Inghilterra, gli USA e Israele. In tutto questo c’è qualcosa che non collima, qualcosa che a noi "poveri mortali" non deve essere proferito.Nel mio libro "Il Sesto Sole", in un capitolo dedicato alle predizioni e ai messaggi mariani sono riportati due passaggi interessanti quanto inquietanti di due veggenti: Teresa Musco, morta nel 1976, a Caiazzo in prov. di Caserta e Veronica Lueken ancora viva e residente a Bayside, nello stato di New York. Il messaggio dettato dalla Madonna o da altra entità celeste alla Musco dice: "….sta per iniziare una nuova guerra nella terra dove è nato il Salvatore, il mio amatissimo figlio e non si fermerà. Sembra che stiano facendo la pace ma non è vero, perché da li nascerà la grande guerra…"Il messaggio più recente (1994), nato da una visione dell’americana Veronica, dice che vi saranno numerosi avvenimenti prima del castigo e indicando con un dito l’Africa (tra l’Egitto e la Libia ) afferma che proprio li nascerà una guerra terribile….Certamente sono visioni, messaggi, predizioni e come tante altre volte nel passato non si avvereranno( speriamo!)… però viste le coincidenze di luoghi e di fatti recenti è legittimo avere qualche dubbio e timore.Sta di fatto che oggi abbiamo raggiunto i 7 miliardi di individui, un numero, secondo molti scienziati, eccessivo per le risorse del pianeta, oltre a ciò abbiamo costruito società non autonome, ma dipendenti le une dalle altre. Se una di questa crolla economicamente e socialmente, tutte le altre vengono dietro. Questo villaggio globale, che abbiamo voluto costruire con tanta forza, alla fine si è dimostrato una trappola e l’abbiamo visto con l’ultima grande crisi finanziaria che partita dagli USA a poi sconvolto tutte le finanze planetarie e messo in ginocchio tutti i Paesi tecnologicamente avanzati del pianeta. In questo scenario globale una crisi locale, vedi ora la Libia, può trascinare il mondo stesso verso una grande catastrofe.Dobbiamo allora iniziare a preoccuparci, o anche questa volta alzare le spalle e proseguire sulla nostra strada consumistica? Penso invece che dobbiamo cominciare a preoccuparci seriamente. Forse è giunto il momento di cercare altri valori nella nostra vita oltre "il Grande Fratello", L’isola dei Famosi", il nuovo SUV da acquistare, ecc. ecc. Forse è giunto il momento di uscire dai binari di questo forsennato progresso consumistico e, dopo una onesta riflessione con noi stessi, cercare di percorrere strade diverse.
A parte timori ancestrali e predizioni, l’importante è chiederci se vale ancora la pena di correre, affannarci, trascurare sentimenti affettivi per una società che continua ad illuderci con false visioni e obiettivi che alla fine servono più agli altri (che ci usano) che a noi stessi.Insomma penso che per noi tutti sia giunto il momento di fermarci un momento e fare una profonda riflessione.
Ennio La Malfa
Accademia Kronos
Link

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: